Accedi/Registrati
Negozi


MAKING AN ENTRANCE

In quest’edizione speciale del 200 Steps, la leggenda di Hollywood Michael Douglas, esplora l’arte della recitazione attraverso la tecnica dell’entrata. Lo vedremo uscire da una surreale porta fluttuante indossando le vesti di 5 personaggi diversi. Imbattendosi in una serie di scenari immaginari, Douglas spiega la tecnica della recitazione in stile animoso, parlando di film, commedie e dell'arte del dolce far nulla.

MICHAEL DOUGLAS

Michael Douglas è una delle celebrità più importanti di Hollywood. Attore sull’onda del successo da 50 anni, Douglas ha raggiunto il culmine della fama con pellicole quali 'Attrazione Fatale', 'Basic Instinct' e 'Wall Street' (per il quale vinse un Oscar nel 1987). Ma Michael è anche un affermato e riconosciuto produttore, tra i suoi film ricordiamo 'Qualcuno volò sul nido del cuculo', vincitore dell’Oscar nel 1975, e l’avventuroso 'All’inseguimento della pietra verde', del 1984. Icona indiscussa del cinema hollywoodiano, Michael Douglas ha interpretato i personaggi più singolari e inaspettati, affermando la sua camaleontica adattabilità interpretativa e la sua naturale capacità di sorprendere e stupire in ogni film. Questa sua duttilità è evidente anche negli ultimi capolavori - uno tra tutti la sua appariscente interpretazione di Liberace nel film 'Behind the Candelabra' di Stephen Soderbergh che gli ha assicurato la statuetta di miglior attore agli Emmy del 2013.
'Ci sono diversi modi di immedesimarsi in un personaggio' afferma Michael. 'Liberace è stato un’artista di Las Vegas, attore, pianista di cui c’è moltissimo da raccontare e scoprire. Si tratta di una storia vera, ho dovuto quindi studiarlo a fondo, imparare a parlare come lui, con la sua intonazione, fare mie le sue movenze e i suoi gesti. Questa è solo una parte del lavoro, quella più classica e tradizionale poi ci sono state ore e ore di ripetizioni e lezioni di piano. Dall’altra parte ci sono invece personaggi che non sono così particolari, che sono più vicini a te come carattere e personalità. Recitare una parte, qualsiasi essa sia, è un processo difficile in cui ti rendi conto che qualsiasi cosa tu stia pensando sarà catturato dalla telecamera.'
Nella sua intervista per il 200 Steps Douglas, imbattendosi in una serie di scenari immaginari, spiega la tecnica della recitazione, parlando di film, commedie e dell'arte del dolce far nulla. Ci regala una panoramica del suo mondo, della sua arte e creatività tramite cinque personaggi che entrano da una porta surreale che sembra fluttuare nel nulla. Ogni volta che fa la sua entrata sembra pronto a cominciare un discorso; un chiaroscuro, inquietante, prepara ad una scena di vendetta; una lampadina che oscilla nel buio serve a svelare il meno possibile di chi gli sta accanto; un appuntamento dal dentista introduce un elemento di quotidianità; improvvisamente una borsa ruba la scena. Questo cortometraggio è un’altra testimonianza dell’impeccabile e camaleontico talento artistico che ha fatto diventare Michael Douglas l’acclamato attore di successo che è oggi.

IL LOOK

Abito due bottoni in pura lana fantasia occhio di pernice, un motivo che cattura l’attenzione. Camicia in pura seta con collo all’italiana. Cravatta in pura seta armaturata con effetto ottico tridimensionale.


SCOPRI